Non arrabbiarsi? Ecco 5 consigli + una Tecnica di Relax

Postato da: Cristian  /  in: Rilassamento  /  il: 29/12/2010

Quest’oggi ti voglio spiegare come non arrabbiarsi, facendo alcune considerazioni sulla rabbia, sulle emozioni in grado di scatenarla e su come gestirla attraverso qualche semplice consiglio.

In un precedente articolo ho già affrontato l’argomento, arrabbiarsi fa male.

E prima di spiegarti come non arrabbiarsi voglio partire dalla definizione di ira e un divertente video di Giobbe Covatta (per l'ira vai dal minuto 29 in poi…):

 

 

Per prima cosa è bene riflettere su quale tipo di rabbia si è tendenzialmente predisposti (occasionale, cronica o intenzionale).

Nelle ultime due ipotesi è necessario un profondo esame di coscienza, un grande spirito di miglioramento personale e perché no, alcuni consigli per non arrabbiarsi:

  1. Se invece di focalizzarti sul problema pensi subito alla soluzione, vedrai diminuire drasticamente il numero di arrabbiature
  2. Esterna sempre le tue emozioni. Senza un adeguato sfogo, la rabbia può essere distruttiva
  3. Rifletti sui tuoi sentimenti (dolore, sconforto, paura). Una mancata elaborazione della rabbia può generare un senso di malessere, rancore o, in casi estremi, problemi psicologici
  4. Non vergognarti di fantasticare una rivincita, poiché la fantasia (per esempio, sognar di schiaffeggiare il capo ufficio) permette di scaricare una buona dose di rabbia
  5. La tensione muscolare incide drasticamente sul sistema nervoso. Fare stretching ti aiuterà a rilassare il sistema muscolare

Proprio a questo proposito, in riferimento al punto n° 5 ti voglio consigliare una valida tecnica di rilassamento, appositamente studiata dal sottoscritto.

Modestie a parte, durante l’anno è stata fonte di relax per molti lettori.

Quindi, nella speranza di aver creato un valido strumento per non arrabbiarsi, ti invito a provarlo per poi scrivermi cosa ne pensi.

Share

Lascia un commento