Curare la Fibromialgia? Ecco le Migliori Terapie

Postato da: Cristian  /  in: Dolori Muscolari  /  il: 31/08/2010

Come scrivevo in un recente articolo curare la fibromialgia è un processo piuttosto delicato.

Ma come ridurre i dolori muscolari causati da questo disturbo?

Dal punto di vista farmacologico i FANS e gli antidolorifici non fanno alcun effetto, sono invece consigliati farmaci che curano i disturbi del sonno e per alcuni versi, antidepressivi e ansiolitici.

Grande interesse stanno suscitando anche i farmaci Inibitori della Ricaptazione della Serotonina, inizialmente utilizzati contro la depressione, ultimamente anche per curare la fibromialgia.

Per quanto riguarda la fisioterapia è efficace nel 70% dei casi la TENS.

L’importante è non sottoporre la persona affetta da fibromialgia a massaggi, i quali peggiorano nettamente la situazione e la sintomatologia.

Alcuni studi hanno invece evidenziato l’efficacia del biofeedback elettromiografico, ancora poco conosciuto e per questo poco utilizzato.

La terapia più utilizzata è certamente il rilassamento muscolare.

Oltre allo stretching rilassato (i cui risultati sono già esposti in un precedente articolo dedicato alla fibromialgia) alcuni esempi possono essere il training autogeno di Schultz, la terapia cognitivo-comportamentale e la terapie di rilassamento basate su tecniche Ericksoniane.

Affinché queste tecniche abbiano veramente effetto è indispensabile una frequenza settimanale di 3 o 4 volte, per almeno sei mesi.

Queste tecniche di rilassamento sono piuttosto impegnative, ed è per questo che molti pazienti, oltre ad essere diffidenti preferiscono affidarsi alle terapie farmacologiche.

In definitiva, chi vuol curare la fibromialgia può scegliere diverse terapie.

Tuttavia, considerando le pesanti conseguenze dovute alle controindicazioni dei farmaci, conviene sicuramente procedere per via naturali.

Share

Lascia un commento

Login with Facebook: