Mantenere la calma? Una qualità che va costruita…

Postato da: Cristian  /  in: Benessere, Curiosità, Emozioni  /  il: 08/10/2010

Prima di tutto, perdere la calma può essere dovuto a due tipi di problematiche. Una psichica e l’altra fisiologica. In questo articolo vedremo quella relativa alla psiche.

E se c’è una cosa che ho imparato in tutti questi anni, è che riuscire a mantenere la calma è tanto difficile, quanto questione di abitudine.

Una volta che hai imparato a gestirla, mantenere la calma diventa una qualità del tuo carattere.

Premesso che non arrabbiarsi mai è impossibile, considerando la pressione a cui siamo giornalmente esposti al giorno d’oggi, è bene iniziare con la parte teorica.

Tanto per iniziare è bene porci alcune domande.

Obiettivamente, a cosa serve alterarci tanto se poi in fin dei conti non cambia nulla?!

Dal punto di vista dell’interessato, arrabbiarsi è una reazione talmente improvvisa da non riuscire a contenersi e quindi mantenere la calma.

Tuttavia, senza fatica, e con un po’ di buona volontà è possibile evitare questo spiacevole inconveniente.

Lo scopo di questo articolo vuole essere una semplice riflessione per tutti coloro che sono alla ricerca di una valida soluzione per mantenere la calma.

Più precisamente, il miglior modo di mantenere l’autocontrollo è focalizzarsi sulla soluzione, invece che sul problema.

In pratica, se quando succede qualcosa riesci a portare fin da subito la tua attenzione sul “come faccio per risolvere questo problema”, il gioco è fatto.

E ti assicuro, per quanto sciocco possa sembrare, che con il passare del tempo ti dimenticherai addirittura di arrabbiarti…

Da non sottovalutare anche la parte fisiologica. Ma di questo ne parleremo nel prossimo articolo sulle migliori soluzioni per mantenere la calma.

Una di queste è senza dubbio la seguente tecnica di rilassamento.

Share

Lascia un commento